Calcio scommesse: il "tesoro" è finito in Svizzera

Scritto da: -

La Procura di Berna si unisce a quella di Cremona e Bari e ipotizza un deposito di contante legato all'organizzazione internazionale

fhguyiyo.jpg 

Soldi, tanti soldi. Finiti in Svizzera, come la tradizione vuole. Su un conto corrente riconducibile ad un giocatore già coinvolto nello scandalo Calcio scommesse che ha sconvolto il nostro campionato. E ora ecco entrare in scena, dopo quelle di Bari e Cremona, anche la procura di Berna-Mittelland, in territorio elvetico, convinta che dietro a tutto questo ci sia la criminalità organizzata, intenta al riciclaggio di denaro sporco.

L’unica cosa che al momento è chiara, è che stiamo parlando di un calciatore italiano che fonti investigative definiscono “importante”, che ha già avuto problemi con la giustizia per fatti simili, indagato a Cremona per associazione a delinquere finalizzata alla frode sportiva. Il cerchio si restringe, anche se in quella situazione c’è più di una persona.

Gli investigatori hanno annunciato che a breve si saprà il nome di questo calciatore, che verrà ascoltato assieme ad altre cinque persone dai magistrati svizzeri. E hanno fatto richiesta di una maxi rogatoria per gli atti dell’istruttoria, con tanto di intercettazioni e quant’altro. L’obiettivo è trovare punti di contatto tra le due inchieste.

Questo coinvolgimento al di fuori dei confini nazionali non fa altro che aumentare un sospetto che ormai è diventato certezza: ovvero che ci troviamo di fronte ad un’organizzazione transnazionale, capace di spostare (tanti) soldi da una parte all’altra del mondo. E a breve dovrebbe costituirsi anche Almir Gegic, al momento latitante in Serbia.

Vota l'articolo:
3.86 su 5.00 basato su 7 voti.  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Sportemotori.blogosfere.it fa parte del canale Blogo Sport di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano