Arsenal-Milan probabili formazioni: il tridente d'obbligo contro Van Persie e l'incubo di La Coruña

Scritto da: -

Le probabili formazioni di Arsenal-Milan, ritorno degli ottavi di Champions League

emirates stadium.jpg

Questa sera alle 20.45 il Milan scenderà in campo all’Emirates Stadium (foto: infophoto) contro l’Arsenal a caccia del pass per i quarti di finale di Champions League; e, tanto per cambiare, lo farà con una formazione che più obbligata non si può. La nube tossica che si è depositata su Milanello da un paio di mesi a questa parte ha costretto Massimiliano Allegri a fare incetta di ragazzini, oltre a rispolverare la coscrizione obbligatoria per i vari Emanuelson, Antonini e Aquilani, che proprio benissimo non stanno.

Va detto che ormai i rossoneri hanno fatto il callo a questa condizione di eterna indigenza - a differenza della Juve, per esempio, che solo ora si trova a fare i conti con l’emergenza infortuni. Alla fine, i superstiti hanno dimostrato ampiamente di attraversare un ottimo periodo di forma, per cui non c’è grande preoccupazione per quello che metteranno in campo. Più che le assenze, dunque, e la forza di un Arsenal che sembra essere solo Van Persie e poco più, ciò che davvero inquieta sono i precedenti. Nessuno, né in società né tra i tifosi, ha mai dimenticato la tragedia di La Coruña, quando il miglior Milan degli ultimi 15 anni si fece affondare dai modesti galiziani con quel sanguinoso 4-0, dopo che all’andata Shevchenko e compagni si erano imposti per 4-1. E, potere della superstizione, il poker servito a San Siro, più che esaltare, trasporta il pensiero a quella sciagurata notte di Spagna.

Certo, si tratta di due storie diverse. Il Milan ancelottiano, per quanto straordinario, non era immune da bruschi cali di tensione (basti citare ciò che accadde un anno più tardi, nell’innominabile città sul Bosforo), mentre questa squadra, seppur meno qualitativa, fino a questo momento non ha mai conosciuto tracolli. Da quando Allegri siede sulla panchina rossonera, solo in 4 occasioni il Milan ha incassato 3 reti o più, e in due di questi casi (Udinese l’anno scorso e Lecce quest’anno) non ha nemmeno perso. Cifre alla mano, l’unica sconfitta sonora nelle ultime 87 gare è stato il 3-1 con cui il Napoli, in settembre, ha battuto un Milan azzoppato, guarda un po’, dagli infortuni.

Per cui, anche i numeri consigliano una certa serenità. E se questo non basta a rassicurarvi, allora guardate le formazioni: c’è Ibra contro Koscielny, vuoi che non ci scappi un gol? Ma so che non siete tranquilli nemmeno così, e allora largo al tradizionale sopralluogo in zona pelvica.

ARSENAL (4-2-3-1): Szczesny; Sagna, Vermaelen, Koscielny, Gibbs; Rosicky, Song; Walcott, Gervinho, Oxlade-Chamberlain; Van Persie.

MILAN (4-3-1-2): Abbiati; Abate, Mexes, Thiago Silva, Mesbah; Nocerino, Van Bommel, Emanuelson; Robinho; El Shaarawy, Ibrahimovic.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Sportemotori.blogosfere.it fa parte del canale Blogo Sport di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano